fbpx
Forlì Football Club

Il Forlì torna a sorridere con la vittoria per due reti a zero contro la Bagnolese.

8 Novembre 2021

FORLÌ (3-5-2): De Gori; Fabbri, Boccardi, Capitanio; Gkertsos, Ballardini, Buonocunto, Borrelli, Rrapaj; Amaducci (82’ Schirone), Verde (66’ Pera)(75’ Longobardi).
A disposizione: Stella, Pezzi, Dominici, Ronchi, Nisi, Giacobbi.
All. Massimo Gadda. 

BAGNOLESE (4-4-2): Corradi; Capiluppi, Dembacaj, Bertozzini, Mhadhbi; Cortesi, Buffagni, Rustichelli, Riccelli (67’ Marani); Leonardi (79’ Tzvetkov), Chiemerie (63’ Bocchialini).
A disposizione: Cavallini, Operato, Cocconi, Calabretti Daniele, Calabretti Davide, Vitale.
All. Lauro Bonini.

Al quarto d’ora il Forlì sugli sviluppi di una punizione calciata da Borrelli, in mischia, trova la deviazione vincente.

Una mano di Fabbri però vanifica tutto e l’arbitro annulla la rete.

Tre minuti dopo la storia si ripete con Capitanio a trovarsi in offside al momento di servire la palla del vantaggio.

I biancorossi premono decisamente più degli avversari e Borrelli cerca la gloria personale col suo destro a giro, fuori di poco. 

La Bagnolese risponde intorno al 20’: prima Leonardi impegna De Gori, poi è Buffagni ad essere pericoloso, ottenendo però solo un corner. 

Prima Gkertsos e poi Ballardini non trovano nessuno pronto alla conclusione.

Il terzino greco-albanese allora prova a mettersi in proprio con un contropiede gestito da Verde, che serve il compagno lanciato a rete: Corradi para. 

Anche la Bagnolese potrebbe colpire in ripartenza: difesa del Forlì sbilanciata, ma Mhadhbi non vede un compagno solissimo dalla parte opposta e l’azione sfuma. Dopo il recupero di due minuti si va al riposo sullo 0-0. 

La ripresa inizia senza cambi ed il Forlì a guadagna subito una punizione dai 20 metri: calcia Borrelli con palla alta di un soffio sull’incrocio. 

Al 4’ Verde crossa sul secondo palo, c’è una spinta ai danni di un biancorosso non rilevata, palla a lato.

Poco dopo il centravanti conclude a rete, Corradi para.

Gli ospiti alleggeriscono la pressione conquistando due corner in sequenza, ma è ancora il Forlì a sfiorare il gol con Rrapaj.

Al 13’ azione in bello stile sulla destra, conclusione deviata con palla che si alza e diventa appetibile per l’esterno biancorosso, appostato sul dischetto: girata volante appena sopra la traversa.

Sembra un segno del destino, anche perché al 18’ ancora Borrelli, come nella prima frazione, tenta la conclusione ad effetto, destro a giro out di un soffio. Gol mancato, gol quasi subito, infatti Cortesi, ala destra emiliana, ha la chance d’oro fra i piedi: fuori per millimetri.

Il ritmo cala, Gadda inserisce anche Pera, che però non sta ancora bene e dopo pochi minuti abbandona per Longobardi.

Alla mezz’ora è capitan Buonocunto a suonare la carica: cross fuori misura e palla ad impattare l’incrocio alla destra di Corradi.  C’è una mischia in area emiliana, sedata a stento, poi ci prova anche Longobardi: colpo di testa fuori. Dall’altra parte è Marani a tentare di sorprendere De Gori: tiro dal limite che il portiere lascia uscire a lato. (38’). 

I Galletti  all’89’ trovano il varco giusto, Longobardi sgomita sulla destra e tiene viva la sfera, servendo Ballardini, che si getta in area: rasoiata sul primo palo e Corradi battuto.

Partono, interminabili, ben 6’ di recupero. 

Al 96’, sempre grazie a Longobardi, si distendono in contropiede, il centravanti si libera e serve i compagni: palla a Borrelli che, da centro area, sigla il 2-0 e primo goal personale con il Forlì.

I biancorossi trovano il tempo per sfiorare il tris, colpendo un altro incrocio con Rrapaj. 

Il Forlì torna a sorridere in prospettiva del prossimo match, domenica 14 novembre: Forlì-Tritium.

UFFICIO STAMPA

©Forli FC 2020 - All right reserved - Privacy Policy - Cookie Policy - Sito realizzato da Vanguard System
magnifier
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram