fbpx
Forlì Football Club

Intervista a Gianni Belli.

4 Aprile 2022
  • Siamo con mister Gianni Belli, che guida la Juniores, si presenti e ci racconti della sua carriera calcistica

Un grande saluto a tutti i tifosi del Forlì, sono Gianni Belli, il mister della Juniores, ho 46 anni e alleno da 11.

Ho svolto il settore giovanile nei professionisti, nel Ravenna, dove poi sono stato aggregato ed ho anche disputato un campionato di serie B.

Successivamente sono poi andato a giocare nei dilettanti, in serie D ed in Eccellenza.

  • Ormai da tanti anni è qui al Forlì Calcio, come giudica il suo percorso in biancorosso?

Il mio percorso in questi anni è stato di forte crescita, grazie anche alla società che ci ha messo a disposizione le migliori strutture a livello di campi, materiale e tutto ciò che serve per far lavorare al meglio i ragazzi e farli crescere.

  • Com’è l’ambiente al Forlì FC, come si lavora e qual è la sua progettualità ?

L’ambiente è sempre stato improntato su un rapporto familiare con i valori di amicizia e cordialità al fine di fare il meglio possibile del club.

Il progetto è quello di far crescere il settore giovanile, per poi poterli proiettare in prima squadra, infatti è già da qualche anno che spesso molti giovani che io stesso ho allenato si trovano in pianta stabile nella prima squadra.

Lavoriamo affinché i ragazzi acquisiscano la mentalità corretta per poi andare a far parte della prima squadra come veri professionisti.

  • Quest’anno con la sua squadra sta disputando un campionato che la vede lottare ai vertici, come sta preparando lo sprint finale ?

Lo sprint finale per noi è quello di continuare a crescere, stiamo facendo un percorso fin dall’inizio dell’anno che ci deve fare arrivare al massimo della maturità, perché questi ragazzi il prossimo anno si devono affacciare alla Prima Squadra o comunque andar a fare esperienza in altri club, nel cosiddetto mondo dei grandi, e questo salto è ciò che conta davvero.

Essere ai vertici della classifica ci da una motivazione in più però diventa fondamentale avere la mentalità di volersi sempre migliorare.

Naturalmente se arriveremo primi saremo molto contenti, ma l’obiettivo primario è quello della crescita dei ragazzi.

  • Come giudica il suo gruppo?

Il mio è un gruppo che ha delle individualità forti, Mister Graffiedi li conosce e spesso chiama alcuni ragazzi ad allenarsi con loro.

C'è anche chi è un po' più indietro, perché vi sono anche con noi 2003 e 2004, che appunto stanno crescendo bene e bisogna dargli tempo. Il gruppo ha una ottima prospettiva.

  • Qual è la sua idea di calcio che cerca di infondere alla propria squadra ?

La mia idea di calcio è quella di creare una empatia importante con i ragazzi, inoltre cerco di trasmettere a tutti i giovani la mia idea di giocare con passione, di voler migliorare e di essere ambiziosi, queste sono le 3 cose fondamentali per me.

  • Quali valori cerca di trasmettere ai ragazzi oltre a quelli tecnico – calcistici ?

Un valore che secondo me non deve assolutamente mancare è il rispetto, il rispetto verso il gruppo, verso gli altri e anche l’altruismo che sono secondo me sono 2 elementi fondamentali per far crescere la squadra e i ragazzi.

©Forli FC 2020 - All right reserved - Privacy Policy - Cookie Policy - Sito realizzato da Vanguard System
magnifier
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram