Forlì Football Club

Selvatico: "Sono contento e orgoglioso di vestire questa maglia"

13 Dicembre 2017

Con l’arrivo del regista Stefano Selvatico, classe 1989, ieri pomeriggio si è svolta una conferenza stampa per la sua presentazione. Stefano ha già giocato la sua prima partita domenica scorsa contro il Mezzolara:

Ho festeggiato il mio compleanno con la vittoria di domenica, è stata una partita difficile, ma si sapeva che sarebbe stato un campo ostico in cui avevo già giocato; è stato importante ripartire con il piede giusto. Durante il primo tempo abbiamo fatto una partita che potevamo benissimo chiudere prima, però era importante anche soffrire, perché ti può dare grande gioia e uno slancio importante. Io cerco ogni volta di fare quello che ho sempre fatto in questi anni, cioè dare il massimo per la società e per la maglia che sto indossando, cercando di raggiungere gli obiettivi migliori.

Abbiamo deciso di cambiare maglia – prosegue Selvatico - perché ci sono state delle divergenze su alcune cose ed è stato giusto così, in quanto c’era l’opportunità di venire a Forlì; sono contento e orgoglioso di vestire questa maglia; della vecchia squadra in ogni caso ho sempre avuto stima dell’allenatore, giocavo anche spesso, quindi i problemi non erano questi”.

Si prosegue con l’impatto che ha avuto Selvatico con la squadra:

"Mi sono trovato fin da subito molto bene e vorrei ringraziare i miei compagni perché mi hanno accolto subito alla grande; non è facile cambiare a dicembre, soprattutto il primo periodo quando occorre inserirsi in un gruppo già legato, quindi sono stati molto bravi anche loro ad accogliermi nella maniera giusta.

Domenica il Forlì disputerà il match contro l’Imolese:

Sarà una partita contro una squadra che sta benissimo, lo si vede dai risultati; una squadra molto forte e forse la più quotata per il campionato a questo punto della stagione, però abbiamo riguadagnato grande stima e fiducia, ed è importante portare questi due elementi sul campo. In ogni caso, penso sia il momento di parlare partita per partita, i grandi obiettivi ora li lasciamo un attimo da parte; secondo me è giusto viversi il presente e giocare ogni match per cercare di ottenere il miglior risultato possibile”.

Selvatico ha alle spalle una carriera che l’ha visto giocare in tante squadre sparse per l’Italia:

Ho imparato diversi moduli di gioco, diverse situazioni tattiche e ogni allenatore ha avuto le sue idee. Ho imparato soprattutto che quando si riesce a formare un bel gruppo, unito e forte, si può giungere a dei risultati dei quali neanche li si immaginava. Mi piace far girare la squadra, il lancio lungo, ma sul fatto del migliorare, ci sarebbero tante cose ancora”. 

©Forli FC 2020 - All right reserved - Privacy Policy - Cookie Policy - Sito realizzato da Vanguard System
magnifier
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram